Allerta meteo Arancione per martedì 27 e giallo per mercoledì 28 febbraio 2024

Le piste ciclabili cittadine, nei loro tratti a livello di sponda, sono CHIUSE con ordinanza del Sindaco per ragioni cautelative. Ord. n. 511 del 26.02.2024 (71.48 KB) File con estensione pdf

Aggiornamento delle 00.15 del 28.02.2024

Come previsto dal Centro Funzionale le intense precipitazioni che hanno interessato anche la nostra città da oltre 36 ore si stanno esaurendo e dovrebbero tendere a cessare nel corso della notte.

Nonostante ciò anche durante la giornata appena iniziata, mercoledì 28 febbraio, sulle aree appenniniche e di monte sia del Bisenzio che dell’Ombrone Pistoiese saranno probabili ulteriori piogge.

Nel corso della giornata di martedì 27 i due principali corsi d’acqua pratesi hanno subito numerose oscillazioni di portata e di livelli. Al momento di questo aggiornamento i livelli sono i seguenti

Bisenzio

  • •    stazione di Prato: 36 cm al di sotto del primo livello di guardia (1 m) ma molto al di sopra dei tratti a livello di sponda delle piste ciclabili (CHIUSE da ieri pomeriggio), con tendenza in lenta diminuzione. Il livello di piena è stato raggiunto alle 12.45 di ieri a 9 cm al di sotto del primo livello di guardia.
  • •    stazione a monte (Vaiano Gamberame): 23 cm al di sotto del primo livello di guardia (1.80 m) con tendenza stazionaria. Il livello di piena è stato raggiunto alle 13.10 di ieri di 12 cm al di sopra del primo livello di guardia.

Ombrone

  • •    stazione di riferimento del nostro comune (Ponte all’Asse): 59 cm sopra il primo livello di guardia (4 m) con tendenza a leggera diminuzione. Il livello di piena è stato raggiunto alle 22.45 di ieri di 61 cm al di sopra del primo livello di guardia.
  • •    stazione a monte (Pistoia Pontelungo): 5 cm sotto il primo livello di guardia (2 m) con tendenza a in diminuzione. Il livello di piena è stato raggiunto alle 03.45 di ieri di 47 cm al di sopra del primo livello di guardia.

Previsioni

In base alle ultime previsioni appena emesse dal CFR, durante le prossime ore si assisterà ad una ulteriore diminuzione dei fenomeni con modeste residue precipitazioni principalmente concentrate sulla fascia costiera settentrionale della Toscana e sull’Arcipelago.

L’attenuazione prevista avrà come conseguenza una ulteriore diminuzione dei livelli idrici di tutti i corsi d’acqua della Toscana settentrionale anche del Bisenzio e dell’Ombrone. In ogni caso il rientro ai livelli ordinari di entrambi i fiumi risulterà decisamente lento in considerazione dell’estrema saturazione dei suoli.

Il Sistema di Protezione Civile e criticità a Prato

Malgrado dalla mezzanotte scorsa la criticità sia transitata da arancione a giallo tutte le Componenti di protezione civile comunale resteranno anche per le prossime ore in condizione di “vigilanza”.

Durante tutta la notte due squadre del Volontariato garantiranno i presidi territoriali lungo la Bardena (fraFigline e la parte terminale di Via San martino per Galceti) e nella fascia occidentale del comune.

Gli interventi che erano stati attivati nel corso della giornata di ieri e dei quali avevamo dato notizia nei precedenti aggiornamenti, si sono conclusi.
I tecnici del Centro Situazioni del Comune di Prato manterranno un continuo monitoraggio circa l’evoluzione meteo anche durante la notte in stretto contatto con il Centro Funzionale della Regione Toscana.

Resta attivo il numero verde di emergenza 800.301530.

Aggiornamento delle 18.25 del 27.02.2024

Chiusa la SR 325 per una frana in località Pusignara e Casa Cantoniera. Chi da Prato deve raggiungere Montepiano dovrà passare da Barberino di Mugello poi prendere per la località Risubbiani, chi da Montepiano deve scendere verso Prato dovrà andare a Barberino di Mugello e prendere l'autostrada A1 con uscita a Sesto-Calenzano oppure prendere lo svincolo con la A11 e uscire a Prato. 

Per i lavori di ripristino della sede stradale la viabilità rimarrà chiusa al traffico almeno fino a domani pomeriggio. 

Sono in corso altri interventi puntuali da parte delle squadre di Protezione civile. Dopo un sopralluogo tecnico operatori del Volontariato stanno posizionando una sacchinatura di sabbia a protezione di alcune abitazioni in località Figline.
Squadre sono operative anche lungo l'asta del Fosso Castagno sempre in località Figline. Operatori del Consorzio Medio Valdarno stanno operando sulle portelle del Torrente Ficarello in località Le Vanne e sono in atto interventi anche nella zona di Via del Calice.

Aggiornamento delle 15.40 del 27.02.2024

Informazioni circa il nuovo bollettino di valutazione delle criticità meteo emesso dal Centro Funzionale Regionale il 27.02.2024

Il Comune di Prato è in zona di allerta B

Rischio idraulico (reticolo principale)

  • codice Arancione confermato fino alla mezzanotte del 27.02.2024
  • codice Giallo dalla mezzanotte del 27.02.2024 alle ore 14.00 del 28.02.2024

Rischio idrogeologico-idraulico (reticolo minore)

  • codice Giallo dalla mezzanotte del 27.02.2024 alle ore 14.00 del 28.02.2024

Previsioni

La perturbazione che sta interessando tutta la fascia settentrionale e costiera della Toscana da ieri insisterà sulle medesime aree anche nel corso del pomeriggio/sera di oggi, martedì 27 febbraio.
Durante la giornata di domani, mercoledì 28, le condizioni meteo risulteranno decisamente meno instabili.

Previste piogge e rovesci diffusi fino alla tarda serata di oggi più intensi e persistenti sulle aree nord-occidentali della Toscana. Nel corso della notte i fenomeni dovrebbero tendere ad attenuarsi e divenire più sparsi e intermittenti. Durante le prossime ore sono previsti, sulla nostra zona di allerta, cumulati medi ulteriori di 20 mm.

Mercoledì 28 febbraio le precipitazioni potranno interessare principalmente l'estrema fascia settentrionale della nostra provincia (zona "R1") con cumulati medi di 10-15 mm e massimi fino a 30-40 mm.

Come comportarsi

A questo proposito si rimanda all'analogo paragrafo pubblicato nell'aggiornamento di ieri

Attivazione del Sistema di Protezione civile

L'intero Sistema comunale di protezione civile è attivo ininterrottamente dalle prime ore di lunedì mattina. Molte sono le squadre sia del Volontariato che di Istituzioni che hanno operato per tutta la scorsa notte e nel corso della giornata di oggi, martedì 27. 

Al momento sono in atto interventi di presidio sul territorio in zona Figline, Iolo, Calice, Casale e nell'area pedecollinare di Prato Est.
Un monitoraggio continuo è assicurato lungo la Via San Martino per Galceti nel tratto dove, durante l'alluvione dello scorso novembre, crollò un tratto di muratura arginale del Torrente Bardena.

Si ricorda che per emergenze è attivo il numero verde 800.301530

Aggiornamento delle 11.30 del 27.02.2024

Le consistenti precipitazioni che stanno interessando la nostra Regione hanno portato a cumulati abbondanti su tutte le zone a monte dei bacini idrografici che interessano anche il territorio del Comune di Prato, con conseguente importante incremento dei livelli di tutti i corsi d’acqua che interessano la nostra città.

Bisenzio
•    stazione di Prato: attualmente 15 cm al di sotto del primo livello di guardia (1 m) ma molto al di sopra dei tratti a livello di sponda delle piste ciclabili (chiuse da ieri pomeriggio), con tendenza stazionaria
•    stazione a monte (Vaiano Gamberame): sopra il primo livello di guardia (1,80 m) dalle 2.00 di questa notte

Ombrone
•    stazione a valle (Ponte all’Asse): sopra la prima soglia di riferimento (4 m) dalle 2.00 di questa notte, in lentissima diminuzione
•    stazione a monte (Pistoia Pontelungo): ha raggiunto la portata massima intorno alle 3.00 di questa notte fra il primo e il secondo livello, al momento stazionario poco sopra la prima soglia di attenzione (2 m)

Previsioni

In base alle ultime previsioni emesse dal Centro Funzionale Regionale, l’attuale perturbazione dovrebbe portare per le prossime ore ulteriori costanti piogge, con una parziale attenuazione dell’intensità nella serata odierna.
In ogni caso le precipitazioni dovrebbero interessare tutta la fascia costiera e settentrionale della Toscana almeno fino alle ore 22.
Tale situazione comporterà un ulteriore innalzamento dei livelli idrici di tutti i corsi d’acqua di queste aree compresi quindi il Bisenzio e l’Ombrone Pistoiese.

Il Sistema di Protezione Civile e criticità a Prato

Durante la notte squadre del Volontariato di protezione civile hanno effettuato monitoraggio continuo in più località del nostro territorio: particolarmente attenzionati sono stati il Bardena, il Bagnolo, il Calice, il Ficarello nonché l’intero sistema di smaltimento presente nella zona sud cittadina.
Quattro squadre erano pronte ad intervenire per l’eventuale posizionamento di ballini di sabbia se si fossero verificate particolari criticità.
Al momento sono stati posizionati solo in una corte di fronte al tratto centrale della Via Casale e Fatticci a tutela di alcune abitazioni.

Proseguirà incessantemente per le prossime ore l’attività di verifica e controllo del territorio.
Anche i tecnici del Centro Situazioni del Comune stanno monitorando l’evoluzione della situazione meteo e idrologica, mantenendosi in continuo contatto con il CFR e con la Regione Toscana.

Foto

Pista ciclabile ponte Datini

Torrente Ombrone

Via Casale e Fatticci

 

 

Aggiornamento delle 13.45 del 26.02.2024

Zone di allerta della ToscanaIl Comune di Prato è in zona di allerta B

Rischio idraulico (reticolo principale) – codice arancione dalla mezzanotte del 26.02.2024 alla mezzanotte del 27.02.2024
Rischio idrogeologico-idraulico (reticolo minore)

  • codice giallo dalle 16.00 alla mezzanotte del 26.02.2024
  • codice arancione dalla mezzanotte del 26.02.2024 alla mezzanotte del 27.02.2024

Previsioni

Una intensa perturbazione sta interessando la nostra regione. Dal pomeriggio di oggi, lunedì 26 febbraio, e per tutta la giornata di domani, martedì 27, sono attese piogge diffuse più abbondanti e persistenti sulle province occidentali (Massa-Carrara, Lucca, Pistoia, Pisa).
Dal tardo pomeriggio di oggi le precipitazioni, anche di forte intensità, potranno assumere carattere di rovescio o locale temporale soprattutto sulle zone occidentali. Previsti sulla nostra zona di allerta cumulati medi abbondanti (tra 60 e 80 mm) e massimi sui rilievi fino a 120-140 mm.
Tali precipitazioni potranno determinare un innalzamento improvviso dei livelli di tutti i corsi d’acqua del nostro territorio (reticolo minore).
Si precisa che il reticolo principale è invece relativo al tratto del Torrente Ombrone Pistoiese da Villa Castelletti alla sua immissione nel Fiume Arno (interamente nel Comune di Signa anche se in zona di allerta "B").
Quota neve sull’Appennino Tosco-Emiliano inizialmente intorno ai 1200-1300 m, in rialzo oltre i 1600-1700 m nella giornata di martedì, quando dalla serata è prevista una generale attenuazione dei fenomeni.

Come comportarsi

Si sottolinea ancora una volta di prestare la massima attenzione perché l’intensità e il perdurare delle precipitazioni aggravano le condizioni di fragilità del territorio, con possibilità di ulteriori dissesti e smottamenti.
Massima prudenza nel percorrere le zone soggette ad allagamento, la viabilità costeggiata da fossetti e quella che corre lungo i versanti.
Si raccomanda di non soggiornare in locali posti a livello seminterrato o interrato.
Non utilizzare i sottopassi in caso di semaforo rosso acceso.
Indicazioni utili su rischi e norme di comportamento sul sito della Regione Toscana

Attivazione del Sistema di Protezione Civile

Il Sistema di Protezione Civile assumerà dalla sera di oggi il livello operativo di “attenzione” che rimarrà attivo fino al termine della criticità dichiarata.
Eventuali aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo saranno pubblicati in questa sezione del web.
Per eventuali criticità è attivo il numero verde di emergenza 800 30 15 30

Aiutaci a migliorare il sito. Valuta questa pagina