salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Archvio 2019

Allerta meteo - sabato 16, domenica 17, lunedì 18 e martedì 19 novembre


Declassata la criticità a codice colore "Giallo" a Prato fino alla mezzanotte del 19/11/2019

Aggiornamento al 19 novembre ore 13.30 - Nuovo Bollettino del CFR

Ricordiamo che tutte le piste ciclabili cittadine, nei tratti che costeggiano i corsi d'acqua a livello di sponda, sono CHIUSE.
Verranno riaparte non appena le condizioni di sicurezza saranno ristabilite: deve essere effettuata la pulizia dai detriti e dal fango lasciati dalla piena registrata il domenica 17 novembre.

IL Centro funzionale regionale della Toscana ha emesso il nuovo bollettino alle ore 12.59 di oggi. Nel nuovo bollettino di valutazione della criticità per la nostra zona "B"  viene confermato l'allerta di colore giallo soltanto per rischio idrogeologico e idraulico del reticolo minore. Viene confermato anche l'orario del termine dell'allerta: ore 23.59 di oggi, martedì 19 novembre.

Per domani, mercoledì 20 novembre, è previsto il ritorno allo stato di normalità; tutto il nord della Toscana, compresa la nostra zona B e le zone limitrofe, saranno di colore verde. 


Aggiornamento al 18 novembre ore 16.00 - Nuovo Bollettino del CFR

Ricordiamo che tutte le piste ciclabili cittadine, nei tratti che costeggiano i corsi d'acqua a livello di sponda, sono CHIUSE.
Verranno riaparte non appena le condizioni di sicurezza saranno ristabilite una volta effettuata la pulizia dai detriti lasciati dalla piena registrata ieri, 17 novembre.
 

Emanato il quotidiano Bollettino di valutazione delle criticità meteo da parte del Centro Funzionale.

Secondo questo nuovo Bollettino i codici colore suddivisi per rischio di riferimento relativi alla zona di allerta di riferimento del Comune di Prato sono i seguenti:

Rischio idraulico reticolo principale

Rischio idrogeologico-idraulico reticolo minorePrevisioni

Come già previsto ieri, i tecnici del Centro Funzionale fanno presente che una nuova perturbazione sta interessando la nostra Regione con precipitazioni a carattere sparso associata a fenomeni di intensificazione dei venti.

Nel corso del pomeriggio/sera di oggi, lunedì 18 novembre, le piogge dovrebbero interessare principalmente le aree di Nord-Ovest della Toscana e, generalmente, risultare di debole intensità e solo localmente a carattere di rovescio.

Per oggi si prevedono cumulati medi non significativi (generalmente inferiori ai 10 mm su tutte le zone di allerta eccetto quelle di Nord-Ovest) con massimi estremamente localizzati fino a 20-30 mm

Più importante dovrebbero risultare le nuove precipitazioni previste per la giornata di domani, martedì 19 novembre.

Anche in questo caso le piogge dovrebbero risultare più frequenti e persistenti nelle zone di Nord-Ovest della Toscana, in Arcipelago e lungo la fascia costiera e nelle aree interne immediatamente limitrofe ad essa. In ogni caso le precipitazioni sono attese generalmente di debole o moderata intensità. Loclmente si potranno verificare fenomeni temporaleschi in particolare sulle Isole.

Durante l’intera giornata di domani, 19 novembre, sono previsti cumulati di pioggia al suolo fino a 20-30 mm sul Nord-Ovest e sull’Arcipelago, fino a 20 mm sulle rimanenti aree appenniniche e occidentali, generalmente inferiori ai 10 mm sulle rimanenti zone della Regione.

Associate alle precipitazioni è atteso un rinforzo dei venti di Scirocco (da Sud-Est) con raffiche possibili fino a 90-100 Km/h in Arcipelago, fino a 80 Km/h lungo la costa e sui rilievi appenninici.

Attivazione del Sistema di Protezione Civile

L’intero sistema di Protezione Civile cittadino che ormai da giorni si trova al proprio livello operativo di “attenzione” e che, nel corso della giornata di ieri, domenica 17, ha effettuato numerosi interventi a causa delle particolari condizioni meteo che hanno interessato la nostra Città, ha abbassato il proprio livello operativo a “vigilanza” in considerazione dell’annullamento del codice “arancione” sul nostro territorio.

In ogni caso rimarrà attivi il continuo monitoraggio circa l’evoluzione della situazione prevista. I tecnici del Centro Situazioni hanno già provveduto a comunicare le indicazioni fornite dal CFR a tutti i diversi Servizi del Comune così da rendere possibili eventuali azioni preventive che ciascuno ritenesse opportuno assumere.

Forniamo di seguito alcuni dati circa la situazione attuale (ore 16.00 di lunedì 18 novembre) del reticolo idrico della nostra Città:

Fiume Bisenzio

Torrente Ombrone

Torrente Calice

Nel corso delle prossime ore e della giornata di domani, martedì 19 novembre, saranno possibili ulteriori aggiornamenti della presente sezione del web.


Planimetria della Toscana alegalta al bollettino codice Arancione/Giallo (per Prato) per domani lunedì 189 novembre 2019

Aggiornamento ore 21.50

Al momento la situazione in città è stabile, i livelli dei corsi d'acqua sono in calo.

Livelli idrometrici:

Le piste ciclabili lungo i corsi d'acqua e le strade precedentemente segnalate nell'aggiornamento delle ore 18.00 rimangono ancora chiuse.

Domani, 18 novembre, a Prato tutte le scuole saranno regolarmente APERTE.

La Protezione civile rimane vigile e continuerà per tutta la notte a monitorare la situazione in corso. Ricordiamo il numero verde 800 301530 per segnalazioni ed emergenze.
Eventuali aggiornamenti saranno pubblicati in questa pagina web.

Aggiornamento ore 18.00
Rimangono chiuse al traffico veicolare le strade:
Aggiornamento ore 16.50
Con la  situazione attuale non c'è  alcuna ipotesi di chiusura delle scuole.
Domani, lunedì 18, tutte le scuole di Prato saranno regolarmente APERTE.
Questo sito viene aggiornato in tempo reale e se si dovessero  verificare problemi, anche nella notte,  verrà data immediata  comunicazione.

Aggiornamento ore 16.15
Chiusa via del Calice per permettere l'installazione delle pompe idrovore.

Aggiornamento ore 15.30
In fase di riapertura via Casale e Fatticci.

Aggiornamento del 17/11/2019 ore 14.25 - Nuovo Bollettino del CFR

Le Piste Ciclabili che costeggiano le sponde dei corsi d'acqua sono CHIUSE con Ordinanza del Sindaco
***********

Emesso nuovo Allerta meteo da parte della Regione Toscana.

Anche sulla zona “B”, l’attuale stato di criticità a codice colore “Arancione” per il rischio idraulico del reticolo principale è stato prorogato fino alla mezzanotte di domani, lunedì 18 novembre 2019.

Per quanto poi riguarda il retico minore, il codice colore dalle ore 13.00 di oggi, domenica 17 fino alla mezzanotte di domani, lunedì 18 novembre, è “Giallo”.

Previsioni

Le precipitazioni che da ieri sera stanno interessando la nostra Regione, come abbiamo avuto modo di segnalare più volte nel corso dei precedenti aggiornamenti, ha avuto quale effetto più importante, il deciso incremento della portata del Fiume Arno e del Fiume Ombrone Grossetano.

Per quanto riguarda l’Arno, in particolare, ad oggi, domenica 17 novembre, presenta un livello di piena “al di sopra dei massimi registrati negli ultimi 20 anni” (*)

Tale situazione sta avendo, quale conseguenza diretta, il rallentamento del deflusso di tutti gli affluenti dell’Arno compresi quindi il Bisenzio e L’Ombrone Pistoiese.

La grande portata dell’Arno transiterà in modo decisamente lento e quindi, anche per la giornata di domani, si prevede una situazione estremamente delicata per il deflusso dei nostri corsi d’acqua minori.

Come si evidenzia dalla planimetria allegata all’Allerta e che qui pubblichiamo, la zona del Valdarno Inferiore (A4), dell’ Arno Costa (A6), del Medio Ombrone Grossetano (O2) e dell’Ombrone Grossetano Costa (O3) sono stati classificati al massimo livello di criticità (codice colore “Rosso”) proprio per lo stato di straordinaria portata che l’Arno e l’Ombrone Pistoiese hanno.

Anche il Codice Arancione assegnato  alla zona di allerta “B”, facendo riferimento al reticolo idraulico principale, non riguarda direttamente il nostro Comune ma solo il tratto terminale dell’Ombrone Pistoiese da Castelletti alla sua foce in Arno – tratto interamente sul territorio di Signa (anche questo Comune si trova nella zona di allerta “B”).

L’impossibilità del regolare deflusso in Ombrone dell’intero reticolo minore di Prato (le portelle sono chiuse avendo l’Ombrone Pistoiese superato di gran lunga il livello di 3 metri al Ponte all’Asse) rende instabile l’intero sistema idraulico della zona Sud-Ovest della nostra Città. Da ciò la classificazione a criticità “Gialla” assegnata per tale tipologia di rischio.

Si aggiunga che i tecnici del CFR prevedono, per domani, lunedì 18 novembre, un nuovo peggioramento con piogge diffuse già nel corso della mattinata ma ancor più probabili ed abbondanti nel pomeriggio e, in alcuni casi, a carattere temporalesco.

Nel corso della giornata i cumulati al suolo potrebbero (sulla nostra area) raggiungere valori massimi fino a 20 mm.

Attivazione del Sistema di Protezione Civile

In considerazione della nuova Allerta Regionale l’intero Sistema di Protezione Civile manterrà il proprio livello operativo di “attenzione” fino alla mezzanotte di domani, lunedì 18 novembre. Tutti i dirigenti del Comune sono già stati avvisati delle previsioni emesse dal CFR in modo che ciascuno, per le rispettive competenze, possa attivare eventuali azioni preventive.

Ovviamente stanno proseguendo tutte le operazioni attivate nel corso della mattina di oggi, domenica 17 e delle quali abbiamo fornito in precedenza dettagli.

Presumibilmente nel corso della serata/notte, salvo peggioramento delle condizioni meteo, dovrebbero concludersi.

Prossimi aggiornamenti della presente sezione del web.

=========
(*) Fonte Centro Funzionale Regionale - monitoraggio evento n. 9 del 17/11/2019 ore 10.16


via del Leone allagata

Aggiornamento ore 13.10

Riaperto il Ponte al Mulino tra Prato e Poggio a Caiano, via Roma normalmente percorribile. Riaperta anche via Valdingole e Fossetto.

Ricordiamo le strade ancora chiuse:

Torrente Ombrone in piena a Ponte al Mulino

Aggiornamento ore 11.30

Il fiume Bisenzio a Prato alle 11.15 ancora in calo 0,77 m.

Il torrente Ombrone a Poggio a Caiano alle 11.15 in lieve calo: m 5,82 (+82 cm sopra il secondo livello di guardia).

È in fase di chiusura via del Leone.



Aggiornamento ore 10.50

Si ricorda l'ordinanza del Sindaco che proibisce l'accesso a tutte le piste ciclabili a raso dei corsi d'acqua.

Aggiornamento ore 10.10
Il fiume Bisenzio a Prato alle 9.45 è sceso di dieci centimetri sotto il primo livello di guardia 0,90 m.

Il torrente Ombrone a Poggio a Caiano alle 9.45: m 5,93 (+93 cm sul secondo livello di guardia).

Ricordiamo le strade al momento ancora chiuse:
  • via Roma al Ponte al Mulino
  • via di Giramonte
  • via del Crocicchio d'oro
  • via della Rugea
  • via Casale e Fatticci
  • via Valdingole e Fossetto
  • via Lavacchione

Aggiornamento ore 9.00
È stata riaperta via delle Caserane al Ponte alle Vanne perché grazie all'apertura della cassa di espansione per far defluire il Calicino l'acqua ha smesso di scorrere sulla sede stradale.

Chiusa via Roma, lato Poggio a Caiano e lato Prato, all'altezza di Ponte al Mulino, appena verrà riaperta daremo immediata comunicazione. È comunque possibile transitare dalla "bretella" di collegamento tra Prato e Poggio Nuovo o dalla tangenziale Via XVI Aprile.

Aperta la cassa di espansione del Lavacchione che permetterà il deflusso dei corsi d'acqua che avevano invaso via del Lavacchione.

Aggiornamento ore 8.10

E' in chiusura il Ponte al Mulino sull'Ombrone a Poggio a Caiano (lato Prato/Poggio).
Da Prato verso Poggio a Caiano le transenne saranno disposte all'altezza della rotonda con la strada provinciale 8 consentendo di usare la bretella di collegamento con  la strada regionale 66.
E' sempre possibile  percorrere la direzione Prato-Poggio e viceversa  passando dalla tangenziale Via XVI Aprile.

Aggiornamento ore 7.57
E' stata aperta la cassa di espansione di Ponte alle Vanne lato Calicino

Aggiornamento ore 7.50
Lettura a vista dell'idrometro  dell'Ombrone posizionato al Ponte all'Asse a Poggio a Caiano alle ore 7.50: mt 5,80  (+80 cm sul secondo livello di guardia).

Chiuso per frana il tratto di strada tra la Chiesa di S. Michele e l'imbocco della ciclabile che scende verso il Bisenzio (la Chiesa rimane raggiungibile per chi sale da Via del Palco).
In chiusura via Valdingole e Fossetto

Aggiornamento ore 7.41
Ombrone a Poggio - ponte all'Asse alle ore 7.30: mt 5,72  (+72 cm sul secondo livello di guardia).

Aggiornamento ore 7.15
Il Calicino sta tracimando in via di Casale e Fatticci;
Sono in chiusura le strade: via Caserane all'altezza del Calicino, via di Casale e Fatticci, via Crocicchio dell'Oro.  
Via del Giramonte chiusa dal civico 95 in direzione del crocicchio d'oro
La frana segnalata a Canneto è localizzata tra la Chiesa di S. Michele e l'imbocco della ciclabile (sopralluogo in corso)


Aggiornamento ore 7.05
Si ricorda l'ordinanza del Sindaco che proibisce l'accesso a tutte le piste ciclabili a raso dei corsi d'acqua 
Ombrone a Poggio - ponte all'Asse alle ore 7.00: mt 5,65 (+65 cm sul secondo livello di guardia).

Aggiornamento ore  6.45
Ombrone a Poggio - ponte all'Asse: 5,47 (+47 cm sul secondo livello di guardia)

Aggiornamento ore 6.27
Bisenzio a Prato 1,06 (+ 6 cm sul primo livello di guardia)

Aggiornamento ore 6.25
Ombrone a Pontelungo: 2,48 (+48 cm sul primo livello di guardia)
Ombrone a Poggio - ponte all'Asse: 5,47 (+47 cm sul secondo livello di guardia).


Aggiornamento ore 6.14
Il fosso Ficarello lamina (acqua a filo dell'argine) nella zona in fondo a Via Caserane

Aggiornamento ore 6.08
Sopralluogo in corso a Canneto dove è stata segnalata una frana 
Sopralluogo in corso in via  del Leone e via del Crocicchio d'oro.



Aggiornamento ore 5.59
Chiusa via Lavacchione
E' stato chiuso il tratto finale di Via Caserane.
Chiusa via di Giramonte, dopo l'abitato di Castelnuovo ci sono 10 cm di acqua sulla strada. 


Aggiornamento del 17 novembre ore 04.30

Le Piste Ciclabili che costeggiano le sponde dei corsi d'acqua sono CHIUSE con Ordinanza del Sindaco
***********

Segnaliamo che poco fa il Fiume Arno, alla Stazione di "Firenze Uffizi" ha superato il primo livello di guardia (3.00 m) e attualmente presenta un livello di 3.25 m in ulteriore salita.

L'innalzamento delle portate dell'Arno ha una influenza estremamente significativa su tutti i sui affluenti compreso, quindi, il Bisenzio e l'Ombrone i quali, inevitabilmente, tendono a rallentare il proprio deflusso idrico.
E' quindi evidente che questa situazione andrà ad aggravare ulteriormente la criticità dei corsi d'acqua della nostra Città.

Ricordiamo ancora le due criticità al momento attive a Prato:
Il sottopasso "ospedale" lungo il V.le Nam Dinh (tangenziale) - direzione Nord>Sud - presenta un modesto ristagno d'acqua sulla corsia di marcia. Utilizzare la rotatoria soprastante.
La Via del Lavacchione è chiusa al transito per l'esondazione di un fossetto che la delimita.


Aggiornamento del 17 novembre ore 03.35

Le Piste Ciclabili che costeggiano le sponde dei corsi d'acqua sono CHIUSE con Ordinanza del Sindaco
***********

Segnaliamo che nel sottopasso di Viale Nam Dinh (intersezione con la Via Suor Niccolina - sottopasso "Ospedale") - direzione Nord>Sud - è segnalata la presenza di una modesta quantità di acqua che occupa la corsia ordinaria di scorrimento.
Si raccomanda di percorrere la rotatoria soprastante.
Sul posto stanno già intervendo squadre di Consiag Servizi Comuni per segnalare la problematica. Sul posto si recherà anche una pattuglia della Polizia Municipale.

Segnaliamo inoltre che, a causa di modesta presenzadi acqua sulla sede viaria dovuta alla esondazione di un fossetto laterale, è stata chiusa al traffico anche la Via del Lavacchione (loc. Iolo).


Aggiornamento del 17 novembre ore 03.25

Le Piste Ciclabili che costeggiano le sponde dei corsi d'acqua sono CHIUSE con Ordinanza del Sindaco
***********
In considerazione dell’Allerta Arancione in atto sul nostro territorio e della importante perturbazione che sta interessando Prato ormai da diverse ore, forniamo alcuni aggiornamenti circa il monitoraggio in corso.

Chiaramente i due corsi d’acqua più significativi che attraversano la nostra Città, il Fiume Bisenzio ed il Torrente Ombrone, sono “osservati speciali” ma anche i loro affluenti ed i corsi d’acqua secondari sono oggetto di particolari controlli.

Fiume Bisenzio

Già dalle ore 20.00 di ieri (16 novembre) il livello nel suo tratto cittadino ha iniziato a crescere e ancora si presenta in decisa salita. In ogni caso, alla Stazione idrometrica di “Prato “, mancano ancora 50 cm prima che venga raggiunta la prima soglia di attenzione.

Anche nella Stazione di monte di “Vaiano Gamberame” il livello è in decisa crescita e in questo momento mancano meno di 30 cm al raggiungimento della prima soglia.

Ricordiamo ancora che tutte piste ciclabili lungo il Bisenzio (tratti a sponda) sono CHIUSE.

Torrente Ombrone

L’Ombrone, fino a questo momento, è certamente il torrente che desta maggiori preoccupazioni anche se, per adesso, per l’intero suo tratto pratese, non ha fatto registrare particolari criticità.

Alla stazione di monte di “Pistoia Pontelungo”, alle 02.15 di oggi, 17 novembre, ha raggiunto il proprio massimo livello di 2.31 ( +31 cm rispetto al primo livello di guardia). Da circa 15 minuti si presenta in leggera diminuzione (attualmente 2.27)

Contrariamente alla Stazione di “Ponte all’Asse” (stazione idrometrica che, pur trovandosi in Comune di Signa/Poggio a Caiano fa da riferimento per il nostro Comune) al momento il livello dell’Ombrone è in netta salita ed ha già superato di 16 cm la prima soglia di attenzione posta a 4.00 m

A breve effettueremo un nuovo aggiornamento fornendo gli ultimi dettagli previsionali del Centro Funzionale Regionale.


Aggiornamento del 17 novembre ore 01.35

Le Piste Ciclabili che costeggiano le sponde dei corsi d'acqua sono CHIUSE con Ordinanza del Sindaco
***********

Come previsto dai metereologi del Centro Funzionale, dalla serata di ieri, sabato 16, una forte perturbazione sta interessando l’intera nostra Regione con precipitazioni insistenti associate a fenomeni temporaleschi e a condizioni di vento teso.

La zona più colpita, fino a questo momento, risulta quella meridionale della Toscana (provincia di Grosseto, fascia costiera, aree più a sud della provincia di Siena e alcune zone dell’aretino).

In ogni caso anche le aree settentrionali (fra cui anche la zona di allerta “B” in cui è inserito il territorio pratese) sono oggetto di incessante pioggia dalle ore 18 di ieri anche se con cumulati – fino a questo momento, non particolarmente significativi.

La Stazione pluviometrica di Prato Università, nelle ultime 24 ore (dalle ore 01.00 di sabato 16 alle ore 01.00 di oggi, domenica 17) ha registrato un cumulato di 27.2 mm quasi interamente concentrato nelle ultime 6 ore.

Decisamente più importanti sono stati i cumulati di pioggia registrati sul bacino di monte sia del Bisenzio che – soprattutto – dell’Ombrone.

Infatti, i due corsi d’acqua principali che attraversano la nostra Città, stanno registrando un considerevole aumento di portata e dei propri livelli.

A questo momento il Torrente Omnrone, alla Stazione a monte di Pontelungo, si sta avvicinando al suo primo livello di guardia (2 metri) ed anche alla stazione di Ponte all’Asse il livello è in decisa crescita. In questa Stazione (che è quella di riferimento per il nostro Comune) al momento si registra un livello di 2.87  (ricordiamo che la prima soglia di attenzione è a 4 metri).

Sempre a questo momento il Fiume Bisenzio si presenta in salita in tutte le sue sezioni (sia di Vaiano Gamberame che di Prato). A Prato si trova a 80 cm al di sotto della prima soglia di attenzione.

Ricordiamo ancora una volta che tutte le piste ciclabili che lo costeggiano sono CHIUSE con una specifica Ordinanza del Sindaco di Prato.

Previsioni

Nell’ultimo bollettino emesso dal CFR si fa presente che, anche per le prossime ore della notte, persisteranno le precipitazioni sulkl’intero territorio della nostra Regione. Si ribadisce inoltre che i prossimi fenomeni pià significativi, interesseranno le aree meridionali e orientali.

In ogni caso non è prevista, per adesso, una attenuazione dei fenomeni in corso.

Fino a questo momento non sono state segnalate particolari criticità al numero di emergenza della Protezione Civile.

Seguiranno aggiornamenti di questa sezione del web.


ALLERTA ARANCIONE

Una nuova ondata di maltempo, con forti piogge e rovesci, è prevista dalla sera di oggi, sabato 16, sulla nostra regione a partire dalle zone meridionali in estensione nel corso della notte e della mattinata di domani, domenica, ai settori centro settentrionali.

Nel corso della serarta di oggi e nella giornata di domenica saranno anche possibili venti forti con violenti raffiche su tutta la regione.

Scenari di rischio sul nostro territorio comunale (zona di allerta "B")

Nelle zone esposte al rischio idorgeologio-idraulico, si ricorda che sono possibili fenomeni quali frane, colate di fango e detriti su strade adiacenti a versanti, allagamento di zone depresse nonché innalzamenti, anche repentini, dei corsi d’acqua.

Prestate la massima attenzione in prossimità dei sottopassi: non proseguite se il semaforo rosso è acceso e si sente il segnale acustico di avviso di “sottopasso allagato”.

Si ricorda che sulla base delle previsioni idrologiche del CFR è stata emessa una specifica ordinanza di chiusura delle piste ciclabili, a scopo precauzionale, nei tratti che costeggiano le sponde del Fiume Bisenzio e in generale degli altri corsi d’acqua.

Ulteriori aggiornamenti possibili. Rimanete informati.

  

 

 

 


 

 

 





 

 


 


Galleria fotografica

Foto scattate durante l'emergenza in corso


Allegati e documenti

 Ordinanza di chiusura delle piste ciclabili in formato .pdf 535 kb

Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 20.11.2019
 indietro  inizio pagina