salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Archvio 2019

Avviso di criticità meteo per Mercoledì 23 e giovedì 24 gennaio 2019


 







 


aggiornamento del 23 gennaio h. 12,50

Il Centro Funzinale ha appena emesso il Bollettino di valutazione delle criticità per le prossime ore e per la giornata di domani, giovedì, 24 che di seguito sintetizziamo.

Oggi, mercoledì, permane lo stato di vigilanza per neve e pertanto rimane valido fino alla mezzonotte il codice giallo relativo al rischio di nevicate sul nostro territorio comunale, anche se come è stato specificato nelle precedenti news, le precipitazioni nevose saranno più probabili a quote collinari e comunque senza dar luogo ad accumuli in pianura.

Nella giornata di domani, giovedì, assisteremo invece, secondo le previsioni del CFR, ad un rinforzo del vento di Grecale (nord est) con forti raffiche su gran parte della regione, ed in particolare sui settori appenninici, sulle pianure settentrionali, allo sbocco delle vallate appenniniche, sui crinali delle colline centrali e meridionali, lungo la costa ed in Arcipelago.

In conseguenza delle suddette previsioni, domani, giovedì 24, per tutta la giornata è stato emesso un codice giallo per vento forte valido su tutto il territorio regionale.

Seguiranno eventuali aggornamenti in base all'evolversi della situazione.



Planimetria della Toscana allegata all'Avviso di criticità "Gialla" validofino alla mezzanotte di mercoledì 23 gennaio 2019

Avviso meteo per mercoledž 23 gennaio

E’ stato prorogato da parte del Centro Funzionale Regionale il periodo di validità della criticità a codice colore “Giallofino alla mezzanotte di domani, mercoledì 23 gennaio.

La proroga riguarda anche la zona “B” la quale rappresenta la zona di allerta di riferimento dell’intero territorio comunale della Città di Prato.

Il rischio di riferimento è sempre quello connesso a possibili “nevicate”.

Previsioni

Secondo quanto evidenziato dai tecnici del Centro Funzionale, l’evoluzione della perturbazione attualmente in transito sulla nostra Regione potrà condurre nel corso del pomeriggio/sera di oggi, martedì 22 gennaio, a precipitazioni a carattere nevoso su gran parte delle zone interne della nostra Regione a quote collinari (200-400 metri slm).

Queste precipitazioni potranno comportare accumuli di neve al suolo variabili fra i 10 ed i 15 cm (sempre a dette quote sul livello del mare) principalmente localizzate in Alto Mugello, Casentino e Alta Val Tiberina.

Analoghi cumulati al suolo potranno venir riscontrati sui rilievi senesi e dell’aretino.

In tutte le altre aree collinari interne (quindi anche nelle zone a quota variabile fra i 200 ed i 400 metri del nostro territorio) i cumulati di neve al suolo, generalmente, non dovrebbero superare i 2 cm.

Nelle zone a quota di pianura (< 200 metri slm) – quindi anche su gran parte del territorio del Comune di Prato – le possibili deboli nevicate che potranno accadere non dovrebbero dar seguito ad accumuli nevosi al suolo.

Le deboli nevicate potrebbero insistere anche durante la prima parte della giornata di domani, mercoledì 23 gennaio (quindi nel corso della prossima notte) sempre mantenendosi alle predette quote sul livello del mare. Durante la mattinata le precipitazioni nevose dovrebbero presentarsi in esaurimento su l’intera Regione.

Dal pomeriggio di domani, 23 gennaio, non sono da escludersi ulteriori precipitazioni nevose a carattere sparso e a quote oltre i 500 metri slm. Nel corso della serata detta quota (specialmente sulle zone settentrionali della Toscana) potrebbe scendere fino a 300 metri.

Nel corso di questi ultimi eventi previsti dai metereologi del CFR i cumulati massimi potrebbero raggiungere i 10 cm a quote collinari mentre, anche in questo caso, non sono previste situazioni di accumulo nevoso al suolo in aree di pianura (< 200 metri slm).

Inoltre, pur non avendo individuato alcun codice colore di criticità per la zona “B”, i tecnici del Centro Funzionale ipotizzano, già da questa sera, un possibile rinforzo dei venti di Grecale (da Nord-Est) con raffiche che potrebbero raggiungere i 60-80 Km/h (in particolare sui settori appenninici, sui crinali e lungo la costa della Toscana).

Infine il Centro Funzionale fa presente che, a causa di un abbassamento delle temperature, nel corso della prossima notte e delle prime ore di domani, mercoledì 23, saranno possibili formazioni di ghiaccio in particolare sulle zone maggiormente interessate dalle precipitazioni.

Si raccomanda la massima prudenza e si ricorda la necessità di utilizzare veicoli solo forniti di apposite attrezzature invernali (pneumatici da nave e/o catene a bordo).


Condizioni a Prato

Fino a questo momento, così come previsto bel Bollettino emesso ieri dal Centro Funzionale, su tutto il territorio del nostro Comune non si sono registrate precipitazioni a carattere nevoso e anche la pioggia non ha fatto rilevare alcuna criticità.

Le temperature, fino ad ora, sono rimaste sempre abbondantemente sopra lo “0” termico: alle ore 04.30 della notte scorsa la stazione presente presso la sala operativa di Protezione Civile ha registrato un valore di +5,3°.

Da alcune ore si sta invece registrando un abbassamento delle temperature; alle 15.00 la stessa stazione meteo ha registrato 3.3° sempre al di sopra dello zero termico.


Attivazione del Sistema di Protezione Civile

Tutte le Componenti pratesi del Sistema di Protezione Civile (istituzionali e del Volontariato) già da ieri sera hanno assunto il proprio livello operativo di “vigilanza” in considerazione della criticità “Gialla” attiva sul nostro territorio e resteranno a tale livello almeno fino alla mezzanotte di domani.

In considerazione della prevista possibilità di formazione di ghiaccio il Centro Situazioni del Comune di Prato ha programmato con Consiag Servizi Comuni un primo intervento di salatura viaria che avrà inizio indicativamente alle ore 21 di questa sera relativamente a tutti i tratti stradali inseriti nel “livello 1” del Piano Neve e Ghiaccio.

Un secondo intervento di salatura è già programmato per le prime ore di domani, mercoledì 23 gennaio (indicativamente dalle ore 04.00 in poi).

La viabilità che sarà interessata da tali operazioni è quella collinare cittadina (es.: Via di Cantagallo dall’abitato di Figline fino al confine comunale in località Schignano, l’abitato di Cerreto, la Via di Galceti, tutta l’area pedecollinare ad Est, l’abitato di Canneto). In ogni caso sarà mantenuto per tutta la notte un attento monitoraggio circa l’evoluzione della situazione meteo così da poter eventualmente intervenire in ogni caso si ravvisasse la necessità in altre zone del nostro Comune.

 

Saranno possibili ulteriori aggiornamenti della presente sezione del web istituzionale.


Planimetria della Toscana allegata all&#39;Avviso di criticit&agrave; &#34;Gialla&#34; valido per tutta la giornata di marted&igrave; 22 gennaio 2019

Avviso Meteo per martedž 22 gennaio

E’ appena stato emesso il bollettino quotidiano di valutazione delle criticità meteo da parte del Centro Funzionale Regionale.

La zona di allerta a cui fa riferimento l’intero Comune di Prato (zona “B”) è indicata a codice colore “Giallo” in base al possibile verificarsi del rischio “Neve”.

La criticità suddetta sarà valida per l’intera giornata di domani, martedì 22 gennaio 2019.

Previsioni

In base alle previsioni trasmesse al nostro Comune dai metereologi del Centro Funzionale, la perturbazione che prossimamente interesserà anche la Toscana è probabile che abbia il seguente sviluppo:

oggi, lunedì 21 gennaio, nel corso del pomeriggio, saranno possibili precipitazioni di pioggia a carattere sparso maggiormente probabili nelle zone meridionali della nostra Regione (area grossetana e senese) e sull’aretino. Tali precipitazioni, in dette zone e a quote collinari (300-500 metri slm), potranno trasformarsi in deboli nevicate. I possibili cumulati di neve al suolo in dette aree, nel corso della giornata odierna, potrebbero raggiungere i seguenti valori:

Come è evidente dalle previsioni appena comunicate dal Centro Funzionale, la zona del Comune di Prato, nel corso della giornata di oggi, lunedì 21, non dovrebbe in nessun caso essere interessata da precipitazioni nevose con accumuli al suolo.

Domani, martedì 22 gennaio 2019, e in particolare dal pomeriggio/sera, le precipitazioni nevose potrebbero interessare gran parte delle zone interne della nostra Regione (quindi anche la zona di allerta “B” di riferimento del nostro Comune) e riguardare aree anche a quote collinari (200-400 metri slm).

Durante detto periodo (ed anche nelle successive ore notturne – notte fra martedì 22 e mercoledì 23) nevicate saranno possibili anche a quote di pianura (inferiori ai 200 metri slm) le quali non dovrebbero dare seguito ad accumuli al suolo a queste quote.

I cumulati di neve al suolo conseguenti a queste precipitazioni nevose potrebbero risultare fino a 10-20 cm a quote collinari nelle zone del Monte Amiata, delle Colline Metallifere, sull’Alto Mugello, in Casentino e in Alta Val Tiberina.

Nelle altre zone interne della Toscana (compreso quindi anche le zone collinari di competenza del nostro Comune), sempre a quote variabili fra i 200 ed i 400 metri slm,  i cumulati possibili al suolo potrebbero assestarsi intorno a 2 cm.

Per quanto riguarda il rischio “ghiaccio”, i tecnici del Centro Funzionale non segnalano alcune criticità.

In base al bollettino appena emesso e considerando l’ipotesi di sviluppo della perturbazione in atto è prevedibile che nel corso della giornata di domani, martedì 22 gennaio 2019, venga confermato lo stato di criticità meteo; sarà quindi particolarmente importante restare informati mediante gli aggiornamenti che pubblicheremo in questa specifica sezione del nostro sito web istituzionale.

Attivazione del Sistema di Protezione Civile

In considerazione delle particolari condizioni previste dal Centro Funzionale già nel pomeriggio di oggi, lunedì 21, il Sindaco ha convocato una prima riunione dell’Unità di Crisi del Comune di Prato alla quale parteciperanno tutte le Componenti istituzionali del Sistema di Protezione Civile locale.

Ovviamente, in base alle criticità evidenziate dal CFR, tutte le Componenti attiveranno il proprio livello operativo di “vigilanza” per l’intero periodo di validità del codice colore “Giallo” dichiarato dalla Regione Toscana assicurando un continuo monitoraggio degli sviluppi della situazione prevista.
Fin dal pomeriggio di oggi verrà attivato il Piano Neve e Ghiaccio e tutti i diversi mezzi inseriti in questa pianificazione saranno pronti ad intervenire in ogni caso se ne ravvisasse la necessità.

I tecnici del Centro Situazioni (Ce.Si.), nelle prossime ore, provvederanno ad informare capillarmente tutti i diversi Servizi dell’Amministrazione così che ciascuno per le rispettive competenze e prerogative, possa eventualmente adottare i provvedimenti preventivi che riterrà del caso.

Ricordiamo alcune essenziali “buone pratiche” di comportamento nel caso si dovessero verificare condizioni particolarmente sfavorevoli dovute a nevicate e accumuli di neve al suolo:

Si richiama tutte le indicazioni pubblicate nell’apposita sezione del nostro sito Internet relative a tale tipologia di rischio.

 

Nel corso delle prossime ore e, soprattutto, nella giornata di domani, martedì 22 gennaio, seguiranno specifici e dettagliati aggiornamenti della presente sezione.


 

 


 


Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 08.02.2019
 indietro  inizio pagina