salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Archvio 2019

Avviso di criticità meteo per Venerdì 8 novembre 2019


Planimetria della Toscana allegata al bollettino del CFR emesso l'8/11/2019

Aggiornamento dell' 8/11/2019 ore 17

Il persistere della pioggia, anche se poco intensa, rende opportuno che il sistema di protezione civile continui a sorvegliare il territorio con attenzione perchè il terreno è impregnato dalle precipitazioni prolungate.

La vigilanza da parte di tutti cesserà con il cambiamento delle condizioni meteo, con il termine della pioggia.

Salvo prossime condizioni di criticità che dovessero verificarsi non si prevedono ulteriori aggiornamenti della presente sezione del web.

Mappa della pluviometria in Toscana nelle ultime 12 ore - dalle 18.30 del 7 alle 06.30 dell'8/11/2019

Aggiornamento dell' 8/11/2019 ore 14.10

E’ stato appena emesso dal Centro Funzionale il nuovo Bollettino di valutazione delle criticità meteo.

In questo Bollettino è stata dichiarata la cessazione anticipata dello stato di criticità a codice colore “giallo” relativamente alla zona di allerta di riferimento del Comune di Prato (zona “B”).

Da questo momento quindi, come si può vedere dalla planimetria che qui pubblichiamo, il nostro territorio comunale si trova in condizioni di “normalità”, codice colore “Verde”.

In considerazione delle nuove definizioni comunicate dal Centro Funzionale, si dichiara cessato anche lo stato operativo dell’intero Sistema di Protezione Civile comunale.

***********

E’ comunque essenziale sintetizzare le nuove previsioni meteo valide per le prossime ore e per la giornata di domani, sabato 9 novembre, contenute all’interno del Bollettino del CFR.

Infatti, nel corso delle prossime ore e del pomeriggio di oggi, venerdì 8, saranno possibili ulteriori precipitazioni anche sul nostro territorio in ogni caso a carattere più sporadico rispetto a quelle registrate stamani e di intensità decisamente inferiore.

La perturbazione tenderà a raggiungere le aree centro-meridionali della Regione (ancora classificate a criticità “gialla”) con cumulati che, in alcuni casi, potranno risultare significativi.

Durante la prossima notte saranno possibili ulteriori rovesci in ogni caso a carattere sparso; sui settori occidentali della Toscana tali precipitazioni potrebbero assumere carattere temporalesco. Per la restante parte della giornata di sabato, pur persistendo condizioni di instabilità, si escludono comunque (per quanto riguarda la zona “B”) precipitazioni significative.

Sia il Torrente Ombrone (alla Stazione di Ponte all’Asse) che il Fiume Bisenzio (alla Stazione di Prato) in questo momento stanno registrando un livello di oltre 100 cm al di sotto delle relative prime soglie di attenzione. Entrambi si presentano in lenta discesa rispetto ai valori massimi registrati nel corso della mattinata.

Anche le Stazioni idrometriche “di monte” dei due corsi d’acqua presentano tendenze in diminuzione per cui, a questo momento, si escludono provvedimenti di chiusura delle piste ciclabili.

In ogni caso il Sistema di Protezione Civile comunale ha provveduto a specifici sopralluoghi finalizzati appunto alla verifica della percorribilità delle piste ciclabili non riscontrando – al momento – criticità.

 


Aggiornamento del 8/11/2019 ore 08.00

Ricordiamo che, a Prato, oggi venerdì 8 novembre, le scuole sono regolarmente aperte.
******************
Nel corso della notte, così come previsto dal Centro Funzionale, la perturbazione ha interessato principalmente le sone costiere e delle province di Massa-Carrara, Lucca, Pisa e Livorno.
Le precipitazioni inoltre si sono concentrate - come è possibile vedere nella planimetria dei cumulati di pioggia registrati in Toscana nelle ultime 12 ore (dalle 18.30 di ieri alle 06.30 di stamani) -ancora una volta sul bacino a monte del Torrente Ombrone. Infatti le Stazioni pluviometriche di monte hanno registrato valori decisamente consistenti: a Montagnana in 12h abbiamo avuto 43 mm, a Treppio in 12h 32mm e all'Acquerino nella stessa frazione oraria oltre 39 mm.
Tale situazione ha comportato una crescita della portata del Torrente Ombrone. In questo momento, alla Stazione di Pontelungo (Pistoia) l'Ombrone ha praticamente raggiunto il primo livello di guardia anche se con una drescita decimante più ridotta rispetto a quella registrata martedì scorso.

Secondo l'ultimo bollettino previsionale emesso dal CFR, la perturbazione continuerà ad insistere sulla Toscana per l'intera giornata odierna con ulteriori precipitazioni. Sulla zona di allerta del nostro Comune, presumibilmente, durante la mattinata e fino alle prime ore del pomeriggio, risulterà interessata da piogge ininterrotte anche se di modesta intensità.

AL momento i tecnici del Centro Situazioni stanno monitorando attentamente l'intero reticolo idrico cittadino con particolare attenzione ai livelli del Fiume Bisenzio pronti ad intervenire qualore si rendesse necessario procedere alla chiusura dei tratti delle piste ciclabili che corrono a livelli più bassi rispetto alla strada.
In ogni caso, qualora tale operazione si rendesse necessaria, informeremo immediatamente a mezzo di un nuovo aggiornamento della presente sezione.

Nel corso della mattinata seguiranno informazioni circa le porossime previsioni meteo.


Planimetria della Toscana allegata all'Allerta meteo a codice "Arancione" valido per venerdì 8 novembre 2019

Aggiornamento del 7/11/2019 ore 22.45

Il Sindaco del Comune di Prato, questa sera, ha attivato il sistema di avviso telefonico a tutta la cittadinanza (mediante System Alert) sia verso numeri di rete fissa sia verso i numeri di cellulare registrati al fine di diffondere al massimo le previsioni di criticità “Arancione” dichiarate dalla Regione Toscana.

Domani, venerdì 8 novembre, salvo diverse decisioni che dovessero essere assunte durante la notte, nel nostro Comune, tutte le scuole saranno regolarmente aperte.

******************

Forniamo alcuni aggiornamenti circa le ultime previsioni meteo comunicate dal LaMMA poco fa durante una videoconferenza fra la Sala Operativa della Regione Toscana e tutti i diversi Sistemi di Protezione Civile delle varie province regionali.

Sostanzialmente anche gli ultimi passaggi dei modelli matematici confermano le previsioni contenute nell’Allerta meteo emesso oggi alle 13.43 e di cui abbiamo informato nel corso del precedente aggiornamento. Poco fa sono iniziate le prime precipitazioni sia all’estremo Nord-Oest della Toscana (al confine con la Liguria) sia sulle zone costiere centro-settentrionali (province di Massa-Carrara, Lucca, Pisa e Livorno). Queste precipitazioni nel corso delle prossime ore dovrebbero tendere ad intensificarsi estendendosi all’intera fascia Nord della nostra Regione e nelle aree immediatamente a ridosso della zona costiera. I metereologi del CFR infatti, ritengono che in Lunigiana, Garfagnana e la costiera livornese, possano essere le aree dove si svilupperanno le precipitazioni temporalesche più intense durante le ultime ore di oggi, giovedì 7 e le primissime ore di domani, venerdì 8 novembre.

Nel corso della notte la perturbazione dovrebbe tendere a spostarsi verso Est andando ad interessare maggiormente le aree settentrionali-orientali con precipitazioni più insistenti anche se di intensità inferiore rispetto alle precedenti. Sono previste celle temporalesche di particolare entità sulla costa e sulle zone limitrofe mentre nell’interno le piogge saranno più probabili diffuse e persistenti.

Le zone del Pistoiese e del pratese (indicativamente la zona di allerta “B”) dovrebbero venir interessate in modo consistente fra le ore 03.00 e le ore 10.00/11.00 di domani mattina.

Al momento tutti i corsi d’acqua della nostra Città presentano un livello decisamente modesto (il Torrente Ombrone alla Stazione di Ponte all’Asse fa registrare 60 cm mentre il Bisenzio alla Stazione di Prato è di oltre 150 cm al di sotto del primo livello di guardia). In ogni caso è bene sottolineare che le importanti precipitazioni di pioggia che si sono registrate su tutto il territorio nel corso dei giorni precedenti hanno sostanzialmente saturato il terreno rendendo lo stesso quasi impermeabile a qualsiasi eventuale prossima precipitazione.

I tecnici del Centro Situazioni del Comune di Prato proseguiranno per tutta la notte il costante monitoraggio sia delle pluviometrie in atto sia dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua che interessano il territorio pratese mantenendosi in costante contatto con la Sala Operativa regionale e con il Centro Funzionale.

Qualora nel corso delle prossime ore si disponesse di ulteriori previsioni meteo forniremo ulteriori aggiornamenti di questa sezione web.

Si invita pertanto a restare informati sull’evoluzione delle situazioni meteo e sulle eventuali determinazioni che dovessero venir assunte a seguito dell’evolversi della situazione meteo sul nostro territorio.


Avviso Meteo

Pochi minuti fa il Centro Funzionale della Regione Toscana ha emesso il Bollettino di valutazione delle criticità meteo di oggi, giovedì 7 novembre 2019.

Come sappiamo questo Bollettino identifica, per ogni rischio meteo, le condizioni di “codice colore” di ognuna delle 26 zone di allerta in cui è suddiviso il territorio della nostra Regione.

Nello specifico la zona di allerta di riferimento del Comune di Prato – zona “B” – è stata indicata ai seguenti codici colore:

Previsioni

Sulla nostra Regione è atteso un peggioramento delle condizioni meteo fin dal pomeriggio di oggi, giovedì 7 con piogge sulla costa e sulle zone nord-occidentali. Nel corso della notte e della giornata di domani, venerdì 8, le perturbazioni tenderanno ad estendersi interessando anche le altre zone di allerta della Toscana.

Infatti, nel Bollettino di oggi, il settore costiero centro-settentrionale è a codice “Giallo” fin dalle ore 21.00 di questa sera, giovedì 7 novembre.

I metereologi del CFR ritengono che sulle zone Nord-Ovest (province di Massa-Carrara, Lucca) e lungo la costa già nel corso delle ore serali di oggi, 7 novembre, avranno inizio precipitazioni temporalesche. Dette precipitazioni presumibilmente proseguiranno ad insistere su tali aree anche nel corso della notte e delle prime ore di domani, 8 novembre.

Nel corso delle prime ore di domani venerdì 8 i rovesci più intensi si trasferiranno sul centro della Regione con conseguente miglioramento sulle zone settentrionali.

Dalla sera di oggi e per tutta la giornata di domani, venerdì, i cumulati al suolo attesi conseguenti alle precipitazioni sono i seguenti:

Cumulati medi

Cumulati massimi

Si fa presente che, per quanto riguarda il territorio di nostra competenza (zona “B”), i tecnici del Centro Funzionale ritengono probabile che nel corso della notte e delle ore mattutine di domani, venerdì 8 novembre, si registrino temporali localmente forti e persistenti con possibili cumulati significativi in brevi spazi di tempo (1 ora). Detti fenomeni, nel corso del pomeriggio, dovrebbero andare ad interessare la parte centro-meridionale della Toscana.

Attivazione del Sistema di Protezione Civile

Come ormai di prassi il Sistema cittadino di Protezione Civile assumerà fin dalla tarda serata di oggi, giovedì 7, il proprio livello operativo di “Attenzione” e resterà tale fino al termine dello stato di criticità dichiarato (quindi fino al termine della criticità "Gialla"cioè fino alla mezzanotte di domani, venerdì 8 novembre 2019).

L’eventuale verificarsi dei fenomeni previsti dal Centro Funzionale potrebbe comportare problemi di diverso genere.
Intense precipitazioni temporalesche con conseguenti cumulati al suolo estremamente concentrati potrebbero condurre ad una repentina saturazione delle condotte fognarie con impossibilità di smaltimento immediato delle acque superficiali; in questo caso si potrebbero registrare allagamenti momentanei di zone particolarmente “depresse” primi fra tutti i sottopassi stradali e alcuni tratti di viabilità. In tal caso si raccomanda di prestare la massima attenzione nell’avvicinarsi a questi tratti stradali. Rispettate scrupolosamente gli eventuali segnali di divieto che dovessero attivarsi in caso di parziale allagamento dei sottopassi (localizzati su tutta la rete stradale principale) e utilizzate sempre le rotatorie soprastanti.

Contrariamente, prolungati periodi di pioggia (come accaduto in modo praticamente continuativo dal 2 al 6 novembre) condurrebbero ad un incremento dei livelli di tutti i corsi d’acqua cittadini. In particolari condizioni tale innalzamento potrebbe risultare estremamente repentino (martedì scorso, 5 novembre, come da aggiornamenti in tempo reale, l’Ombrone alla Stazione di Pontelungo, si è innalzato di oltre 170 cm in meno di mezz’ora).

In base a quanto sopra si fa presente che tutti i tecnici del Centro Situazioni effettueranno un costante e continuo monitoraggio dell’evolversi della situazione meteo in atto e si manterranno in stretto collegamento con il Centro Funzionale al fine di poter disporre di tutte le previsioni più aggiornate.

Al momento tutti i Servizi dell’amministrazione comunale sono già stati informati circa le condizioni di criticità previste dal CFR così che ciascuno – in base alle proprie competenze – possa eventualmente adottare le procedure preventive che dovesse ritenere utili.

Saranno possibili aggiornamenti della presente sezione del web.


 

 


 


Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 09.11.2019
 indietro  inizio pagina